FarmaciNews.net


News

Gatifloxacina associata ad effetti disglicemici nei pazienti anziani

Uno studio di Park-Wyllie et al, pubblicato nellíedizione online del The New England Journal of Medicine, ha mostrato uníassociazione tra il fluorochinolone Gatifloxacina ( Tequin ) e le alterazioni della glicemia. Sono stati descritti i risultati di due studi clinici, riguardanti pazienti ambulatoriali di 66 anni ed oltre che avevano ricevuto un trattamento con vari antibiotici ad ampio spettro. Il primo studio ha dimostrato un sostanziale aumento dei rischi di ipoglicemia dopo trattamento con Gatifloxacina ( Tequin ) rispetto ai pazienti che hanno ricevuto antibiotici macrolidi. Tra i pazienti trattati con Levofloxacina ( Tavanic ) Ť stato osservato un piccolo, ma statisticamente significativo, aumento di ipoglicemia. Nessun incidente Ť stato, invece, osservato con la Moxifloxacina ( Avalox ), con la Ciprofloxacina ( Ciproxin ) o con le cefalosporine di seconda generazione. Nel secondo studio, i pazienti che hanno ricevuto Gatifloxacina hanno presentato un rischio aumentato iperglicemia 16 volte maggiore, sempre rispetto ai macrolidi. Nessun aumento del rischio di iperglicemia Ť stato osservato negli altri antibiotici studiati, oltre alla Gatifloxacina. Bristol-Myers Squibb, il produttore della Gatifloxacina, ha inviato una lettera agli HealthCare Provider, informandoli dellíaggiunta del diabete mellito come controindicazione allíimpiego dellíantibiotico ed ha avvisato di riservare attenzione nel trattamento dei pazienti anziani. La Gatifloxacina Ť stata commercializzata nel 1999. Subito dopo líapprovazione del farmaco sono giunte segnalazioni di effetti disglicemici. ( Xagena2006 )Fonte: The New England Journal of Medicine, 2006